L’Arte Presepiale Leccese: La III Edizione della Mostra Nazionale dei Presepi d’Italia sarà caratterizzata, quest’anno, da creazioni presepiali in cartapesta e coinvolgerà due città, Matera e Lecce, in cui l’uso di questo materiale è rappresentativo dell’artigianato locale, pur nelle loro sostanziali differenze esecutive: due città che si confronteranno sull’utilizzo di un materiale umile che, grazie alla maestria degli artigiani, si trasforma in vere e proprie opere d’arte.

Matera trova la sua espressione più significativa nel Carro Trionfale che chiude le celebrazioni del 2 luglio della festa patronale della Madonna della Bruna; Lecce nelle numerose botteghe artigiane e nelle statue delle maggiori chiese cittadine. Al termine dell’anno di “Matera Capitale Europea della Cultura” si è pensato di coinvolgere la città di Lecce che è stata antagonista di Matera per il riconoscimento di Capitale Europea 2019. L’evento sarà ospitato in uno degli edifici storici della città: l’ex Carcere – ex Ospedale San Rocco. Nato come convento, lasciato dalle monache nel 1480 e solo successivamente adibito ad ospedale, denominato di San Rocco, accanto al quale cinque anni dopo fu costruita, da parte della Confraternita degli Artisti (o Artieri Artigiani), la Chiesa del Cristo Flagellato, affrescata circa un secolo più tardi, nel 1720.

La mostra avrà la durata di un mese, precisamente dalla data del 7 dicembre 2019 a quella del 6 gennaio 2020 (chiuso 25 dicembre 2019 e 1° gennaio 2020), rimarrà aperta tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 21.00 (24 e 31 dicembre aperto solo la mattina fino alle 13:00).